Serie A: BRESCIA TORNA ALLA VITTORIA SOTTO I RIFLETTORI DI TORINO

di Marco Pellegrini

foto di Antonio Cunazza


L'Ecotherm Brescia torna a vincere e lo fa nella partita serale in casa dei Campidonico Grizzlies Torino.

Già in gara 1 i leoni bresciani avevano mostrato un piglio diverso rispetto alle ultime uscite, ma il talento offensivo della squadra piemontese, scatenatosi nell'ottavo inning della partita pomeridiana e producendo un big inning da 4 punti, aveva impedito la gioia della vittoria ai ragazzi di Gorrin. In gara 2, sotto i riflettori, l'Ecotherm mantiene però la freddezza, e complice la straordinaria prova di Fandino e il solidissimo rilievo di Peralta, imbavaglia le mazze torinesi e si aggiudica l'agognata vittoria


Gara 1 lascia un po' l'amaro in bocca per il risultato finale (9 a 6 per i Grizzlies) ma mostra un Brescia veramente in palla, capace di colpire ben 17 valide e costringere il manager di Torino a far ruotare ben 4 lanciatori. Neo non trascurabile, che probabilmente è costato la partita sono stati gli 11 LOB. Un'enormità di occasioni sprecate, che evidenziano ancora una volta quanto il lineup bresciano abbia delle indubbie qualità, ma faccia fatica ad essere cinico e concreto, quando si tratta di portare a casa gli RBI.

Nonostante la buona prova del monte che concede solamente 8 valide (contro le 17 battute dai lombardi) i Grizzlies si dimostrano molto più concreti e sfoderando un paio di attacchi conditi da grandi battute riescono a ribaltare il risultato e ad aggiudicarsi la partita.


In Gara 2 Brescia sa di essersi lasciata sfuggire una ghiotta occasione al pomeriggio, e sotto i riflettori dello stadio via Passo Buole va in scena un bel duello tra Fandino (10 strikeout in 7 inning, con 7 valide concesse) e Marval (7 strikeout in 4.2 riprese lanciate).

Brescia però costruisce con pazienza e sigla 1 punto al quarto inning su valida di Rosales per poi produrre un big inning da 3 punti al quinto, grazie all'aggressività sulle basi dei sui corridori ad un fly di sacrificio di Jaramillo e alla battuta da 2 RBI di Angeloni.

E' l'inning che spacca la partita. Torino mette sul monte il rilievo Artigas, che mostra una delle palle veloci più potenti del campionato, e riesce ad imbrigliare le mazze ospiti che da quel momento faticheranno a produrre in attacco.

L'Ecotherm Brescia però non si deconcentra e grazie ad un'attenta difesa e all'ottimo rilievo di Peralta (4 strikeout e 1 sola valida concessa in 2 riprese) riesce ad aggiudicarsi la partita portandosi a 2 vittorie nella pool salvezza e distanziando il Milano46, ancora fermo a 0 vittorie e prossimo avversario dei leoni bresciani.


Domenica prossima Brescia sarà di scena proprio al Kennedy, dove incontrerà la squadra milanese che ha assoluto bisogno di punti per poter continuare a credere nella salvezza, mentre i bresciani tenteranno nuovamente l'allungo per agganciare Grizzlies e Settimo, che li precedono in classifica con una sola partita di vantaggio.

Recent Posts