PDFStampaE-mail

ECOTHERM: SERIE A DOPO 8 ANNI!

Ultimo aggiornamento 29 Settembre 2014 Scritto da Marco Pellegrini 29 Settembre 2014

Prati raccoglie la rimbalzante, lancia in prima.....

Finisce così un weekend interminabile con la tanto cercata vittoria che ha permesso all'Ecotherm di centrare il primo obiettivo della stagione, ovvero la promozione in serie A che all'ombra del cidneo mancava dal lontano 2006.

Forse appagati dal weekend precedente e arrivati in terra siciliana con la convinzione di aver vita facile, i bresciani si sono trovati difronte una squadra totalmente diversa da quella affrontata nelle due partite casalinghe galvanizzata dal tifo, spesso irrispettoso e non degno di un incontro di baseball, dei tifosi di casa giunti numerosi per sostenere i propri beniamini.

Gara 3, ovvero la gara del sabato pomeriggio, risulterà essere, a fine serie, quella più entusiasmante ed avvincente sia sotto l'aspetto tecnico che del risultato finale. Finisce infatti 5-4 per i padroni di casa che sono riusciti a capitalizzare al meglio gli errori commessi dai ragazzi bianco blu.

Archiviata gara 3 l'indomani le due compagini si trovano per gara 4 ed ancora una volta ad avere la meglio sono i siciliani con il netto punteggio di 15-7.

Nella quarta e quinta ripresa gli etnei, complici alcuni errori della difesa bresciana e un calo dei lanciatori, riescono a segnare tutti e quindici i punti dell'incontro riuscendo a pareggiare una serie che fino a quel momento era stata in mano all'Ecotherm.

Nonostante le due sconfitte i ragazzi di coach Gorrin riescono a recuperare  energia, forza e grinta che permettono di concentrarsi  al meglio per affrontare l'ultima decisiva sfida dell'anno.

La palla del partente viene affidata al veterano sempreverde Corba che nelle occasioni importanti non manca mai l'appuntamento.

Ecotherm parte subito forte sin dalla prima ripresa riuscendo a segnare un punto, nella seconda a segnarne un altro ma è al quarto inning l'allungo decisivo.

I bianco blu riescono a cogliere uno dei rari cali del lanciatore avversario e così, complice due colpiti, una base ball e due valide, segnano ben quattro punti fondamentali per l'esito finale dell'incontro.

Corba intanto continua a giocare la sua partita calmo e rilassato ma al tempo stesso cinico come se in palio non ci fosse la promozione.

Gli out scivolano via, le riprese passano maturando così negli animi e nei cuori dei giovani ragazzi bresciani la convinzione di poter coronare quel sogno lungo ben 9 mesi iniziato in una palestra e conclusosi sul diamante di Paternò.

Finalmente arriva il 27esimo out e la festa può avere inizio!

Un urlo liberatorio si leva dal Warriors field ed è quello dei bianco blu che sfogano la tensione accumulata nel weekend con un abbraccio collettivo che sancisce la fine di un capitolo e l'inizio di uno nuovo dal titolo Serie A.

Ora l'obiettivo è la Coppa Italia che verrà disputata a Firenze il 4 ottobre.

L'Ecotherm sarà opposta a Redipuglia, anch'essa neopromossa in Serie A, per l'accesso in finale che consegnerà, sempre nella giornata di sabato, la coppa nazionale.

Un doveroso ringraziamento va a tutti i tifosi che ci hanno supportato lungo il nostro splendido cammino, ai dirigenti che hanno coordinato al meglio la macchina CUS Brescia, ai coach Gorrin e Corba che hanno gestito al meglio gli atleti ed infine ai ragazzi stessi che nonostante la giovane età sono riusciti a centrare un obiettivo storico.

Per concludere mi sembra doveroso spendere due parole per un atleta bresciano, Hernan Parrotta, alla sua ultima stagione prima di appendere guanto e mazza al chiodo.

Hernan è giunto a Brescia nella stagione 2005, quella della promozione in A, come, apparentemente, uno dei tanti oriundi  ma ci si sbagliava.

Ragazzo dal cuore d'oro, sempre disponibile e grande condottiero dall'animo irascibile, ha dovuto attraversare periodi difficili nella sua carriera bresciana complici due gravi infortuni ma ne è sempre uscito vincitore, vincitore come nella sua ultima partita, come aveva chiesto ai suoi compagni di regalargli un'ultima gioia prima del ritiro.

Hernan oramai è uno di noi, un argentino che parla il dialetto bresciano e quindi non possiamo fare altro che dirti GRAZIE, grazie per tutto quello che ci hai dato.

Detto questo, sempre e solo FORZA BRESCIA!

 

 

PDFStampaE-mail

ECOTHERM: 2-0 E SERIE CHE SI TRASFERISCE A PATERNÒ

Scritto da Marco Pellegrini 22 Settembre 2014

Prestazione di forza dei ragazzi bianco blu che nelle due partite sul diamante amico di Via Branze vincono gara 1 e 2 delle Finals con il punteggio di 13-3 e 8-4 contro Paternò.

Davanti ad un pubblico molto caldo i ragazzi di Gorrin e Corba partono male nella prima partita ma si riscattano immediatamente segnando sei punti nelle prime tre riprese.

Pittari, schierato come partente, nasconde la palla agli avversari concedendo la miseria di tre punti nelle otto riprese lanciate amministrando con pregevole autorità tutto il line up siciliano.

Da segnalare invece l'ottimo stato di forma del nove bresciano che, nonostante la giovane età e l'inesperienza, risulta determinato più che mai.

Archiviata gara 1 le due formazioni si trovano la domenica per gara 2 e ad affrontarsi sono i due migliori lanciatori delle rispettive squadre.

La partita finita dalle prime riprese fa capire che se l'Ecotherm vorrà vincere dovrà faticare ben più del giorno prima e infatti nuovamente è Paternò a portarsi in vantaggio per prima.

Dopo qualche ripresa di studio e una sfuriata di coach Gorrin per la poca determinazione messa in campo i bresciani mostrano tutte le proprie qualità nelle quinta ripresa segnando cinque punti che mettono sicurezza alla partita.

Corba sale sul monte alla sesta ripresa e da quel momento in poi i siciliani non riescono a produrre più nulla.

La partita scorre via nelle ultime riprese senza particolari emozioni, se non quelle regalate dal pubblico, terminando così sul punteggio di 8-4 per i locali.

A fine partita, dopo il tradizionale saluto tra le due squadre, i bianco blu vengono chiamati sotto la curva per un abbraccio virtuale con il meraviglioso pubblico che ha letteralmente spinto e sostenuto in questi due giorni la squadra.

Ora la serie si sposta in Sicilia e, benché l'ampio vantaggio, i ragazzi non devono commettere l'errore di sentirsi appagati cercando di chiedere la serie già sabato per conquistare quel sogno inseguito da tutta la stagione.

 

PDFStampaE-mail

ECOTHERM, PATERNO' IS BOARDING

Scritto da Marco Pellegrini 18 Settembre 2014

Ce l'hanno fatta! 10-1 e pass per le finals conquistato in virtù del 3-0 della serie.
Davanti ad un pubblico mai visto sugli spalti del Via Branze i ragazzi guidati dall'accoppiata sudamericana Gorrin-Corba conducono fin dalla terza ripresa la contesa con Minerbio.
Dopo le prime due riprese dove nessuna delle due formazioni riesce a produrre qualcosa Brescia nella parte bassa della terza ripresa concretizza e segna i primi due punti della partita. 
Sul monte Coletti riscatta la prova incolore del weekend passato e argina senza alcun problema gli avversari dando solidità e consistenza sul monte.
Le mazze bresciane, che avevano subito il partente di Minerbio in gara 2, mostrano di aver capito la strategia e a cavallo tra quinta e sesta ripresa segnano 6 punti che danno morale e convinzione ai bianco blu di poter chiudere già al sabato la serie.
Edoardo Redaelli sostituisce il compagno Coletti e con precisione, arguzia ed esperienza limita quasi alla perfezione gli avversari nelle due riprese lanciate concedendo a Lucas Prati di chiudere le danze fissando così il punteggio sul 10-1 per i locali.
Dopo l'ultimo out esplode la gioia per un traguardo tanto inaspettato quanto voluto fortemente da tutti i bresciani che ora cercheranno di agguantare la promozione nella serie contro Paternò.
Gia da martedì si torna al lavoro per preparare al meglio le due partite di sabato e domenica contro i siciliani per poi spostare la serie il weekend successivo in terra catanese che sancirà definitivamente la neopromossa in serie A.
Vi aspettiamo numerosi come lo siete stati sabato per aiutarci in una doppia sfida che si preannuncia infuocata! A sabato!

Matteo Galli

   

PDFStampaE-mail

ECOTHERM, PRIMI FONDAMENTALI PASSI

Ultimo aggiornamento 08 Settembre 2014 Scritto da Marco Pellegrini 08 Settembre 2014

"Complimenti a Kevin per il complete game, complimenti alla panchina che oggi è stata fantastica ma ricordatevi che non abbiamo ancora fatto nulla".
Poche brevi parole che però sottolineano l'ottimo lavoro svolto dalla compagine bresciana in trasferta a Minerbio per il primo turno dei playoff conclusosi con una duplice vittoria per 12-7 e 5-3.
Fin dall'inizio si sapeva che sarebbe stata una difficile e ostica trasferta visti gli ottimi elementi presenti nel roster avversario ma i bianco blu sono riusciti a mettere in campo la grinta e tenacia che li ha contraddistinti lungo tutto il cammino del campionato.
Anche nei momenti di difficoltà, sotto 5-0 alla terza ripresa della prima partita, il Brescia con costanza e cuore riacciuffa gli avversari e mette la freccia grazie ad un big inning da 8 punti alla settima ripresa.
Archiviata gara 1 le due squadre si trovano la domenica mattina per la seconda partita della serie e ancora una volta, come sopra citato, ad avere la meglio sono i ragazzi di Gorrin.
La vera partita la vince Pittari che lancia il suo primo complete game della sua carriera permettendo così di segnare il secondo punto della serie.
Da sottolineare come, oltre al contributo dei ragazzi scesi in campo, sia stato fondamentale l'apporto giunto dalla panchina che dal primo inning della prima partita fino al ventisettesimo out della seconda ha incitato, spronato e accompagnato come fosse stata in campo.
Ora si decide chi è uomo! 
Sabato 13 alle 15.00 ci sarà Gara 3 della serie che potrebbe già consegnare il pass per le finals.
Quindi non prendete impegni per sabato perché c'è una città che sogna, una società che sogna, un movimento che sogna e sognare non costa nulla e allora venite in Via Branze a sognare con noi! Vi aspettiamo!

Matteo Galli

 

l'interbase bresciano, Davide Bazzana

 

PDFStampaE-mail

ECOTHERM, CREDICI!

Scritto da Marco Pellegrini 01 Settembre 2014

Ci siamo, si entra nella fase calda della stagione, quella dove conta ancor di più il fattore squadra.

From the bottom to the top. Questa può esser la sintesi della stagione 2014 dell'Ecotherm ma il vero top lo si potrà raggiungere con una eventuale promozione in serie A, agguantata solamente nel lontano 2006.

Dal 2010, anno dell'ultimo playoff giocato dai bianco blu, è partita una grande rifondazione complice anche le difficoltà finanziarie che hanno colpito la società bresciana e, forse, proprio questa piccola grande difficoltà è stata la scintilla che ha riacceso e nutrito il sogno del presidente Sbardolini: una squadra composta da soli atleti bresciani.

I primi anni, vista la giovane età dei bianco blu, è stato necessario affiancarli ad atleti più esperti che consigli ed esperienza hanno permesso di aumentare il bagaglio tecnico e quindi finalmente, con la stagione 2013 e 2014, realizzare questo progetto.

Infatti il roster della Ecotherm nell'ultimo anno è costituito da 26 elementi tutti di scuola italiana ad eccezione del giovane Andrés Chacón giunto all'ombra del cidneo come ricevitore contribuendo fortemente alla causa bresciana.

Raggiunto l'obiettivo playoff Sbardolini è sceso in campo per complimentarsi con gli atleti per l'ottimo lavoro svolto nei primi mesi dell'anno e per spronare a non mollare considerando i playoff come "momento unico e speciale nella carriera di un giocatore".

Finalmente sabato si inizia! I gnari bresciani partiranno sabato mattina alla volta di Minerbio dove nel pomeriggio si giocherà Gara 1, seguita alla domenica da Gara 2.

Il weekend successivo la serie si sposterà tra le mura amiche del "Via Branze" per decidere il vincente che andrà così a scontrarsi con Paternò per agguantare uno dei tre posti disponibili per il viaggio, si spera di sola andata, del sogno chiamato Serie A.

 

Matteo Galli

Ufficio Stampa

 

   

Pagina 1 di 11