PDFStampaE-mail

ONLINE LE CRONACHE DELLE FINALS A PATERNO'

Scritto da Marco Pellegrini 14 Ottobre 2014

Sono stati giorni di sofferenza.

I ragazzi li hanno vissuti sulla loro pelle ma anche i tifosi, seguendo le partite da lontano, attaccati al cellulare, hanno sofferto e spinto la squadra, restando sempre vicini e incitando i beniamini fino alla vottoria finale.

Forse qualcuno non sa che il buon Claudio Poli, dirigente dell'Ecotherm, in combutta con il presidente Sbardolini, ha fornito alla tifoseria bresciana la cronaca "play-by-play" delle gare di playoff disputate in terra siciliana, creando un gruppo su WhatsApp e riportando in tempo reale gli accadimenti alle pendici dell'Etna.

Tutta la cronaca delle 3 partite disputate è stata raccolta e inserita in un file, che potete scaricare in questa pagina, per poter rivivere quei momenti e tenere allenato il tifo (e le coronarie) in vista dellaprossima stagione.

E ricordate... il baseball non va mai in vacanza!

Attachments:
Download this file (Paterno'.doc)Cronaca Paternò[Il play by play delle finals vinte dall'Ecotherm a Paternò]302 Kb
 

PDFStampaE-mail

CORSI PROMOZIONALI DI BASEBALL PER RAGAZZI

Scritto da Marco Pellegrini 14 Ottobre 2014

Età
da 6 a 14 anni  
min. 5 max. 20 partecipanti per corso

Periodo
dal 15 ottobre 2014 al 29 maggio 2015 
mercoledì dalle 17.00 alle 18.00 
e venerdì dalle 17.00 alle 19.00 (6-12 anni)
martedì e venerdì dalle 17.00 alle 19.00 (13-14 anni)

Dove

da ottobre a marzo palestra scuola primaria Quasimodo via Costalunga, 15
da aprile a maggio campo di baseball di via Branze

Costo
euro 120,00 per corso
comprensivo di lezione collettiva e  assicurazione

 

PDFStampaE-mail

ECOTHERM:GRANDE SUCCESSO PER IL BASEBALL DAY

Scritto da Marco Pellegrini 14 Ottobre 2014

Nonostante le condizioni climatiche imprevedibili, in un clima di festa, si è tenuto domenica 12 ottobre a Brescia il primo Baseball Day.

La giornata è stata, fin dal mattino, intensa e piacevole; la mattinata è stata dedicata alle giovanili con gli atleti della Ecotherm ad aiutarli con fondamentali di presa e tiro.

Dopo qualche consiglio è iniziata una sfida articolata in quattro differenti fasi: i ragazzi, suddivisi in tre squadre, hanno affrontato dapprima la sfida del tiro di precisione, per poi proseguire con la misurazione della velocità di lancio, affrontarsi in una gara di valide per concludere infine con la temuta corsa sulle basi.

Conclusa la mattinata con una foto collettiva tra i giovani del futuro e i ragazzi della Serie A, la giornata è proseguita con l'Homerun Derby tra le vecchie glorie del batti e corri bresciano e gli atleti che hanno conseguito la promozione quest'anno in serie A.

Gigi La Gatta, per le vecchie glorie, e Fabrizio Zucchini, per il Team Giovani, dopo una lunga battaglia con gli altri pretendenti al titolo, hanno vinto il primo homerun derby aggiudicandosi il premio messo in palio da uno sponsor, ovvero una cena per due persone al ristorante Pie del Doss.

Ed eccoci, forse, al momento più atteso della giornata: la partita vecchie glorie vs giovani.

Nonostante gli anni di inattività i veterani hanno avuto la meglio sulle giovani leve con il punteggio di 12-7 ma, al di là del risultato finale, lo spettacolo è stato dato dall'amicizia tra i due gruppi che ha permesso di rendere questa giornata ancora più piacevole agli occhi del numeroso pubblico.

La stagione è arrivata alla conclusione ed è tempo di raccogliere frutti, frutti che quest'anno hanno maturato un bellissimo gruppo affiatato e unito come non si era forse mai visto sul diamante bresciano.

Ora qualche settimana di riposo e poi l'Ecotherm inizierà la preparazione per la prossima difficile stagione, quella di serie A.

Noi vi aggiorneremo comunque, durante questo lunghissimo inverno sulla nostra pagina facebook è il sito quindi restate sintonizzati perché il baseball non va mai in vacanza.

 


Matteo Galli

   

PDFStampaE-mail

ECOTHERM: SFUMA IL SOGNO "DOPIÉTE"

Ultimo aggiornamento 06 Ottobre 2014 Scritto da Marco Pellegrini 06 Ottobre 2014

Sabato 5 ottobre si è svolta sul campo di Firenze la semifinale di Final Four di Coppa Italia tra Ecotherm Cus Brescia e i Rangers Redipuglia valida per la serie B federale.
Le squadre, entrambe neopromosse in serie A, dimostrano di essere allo stesso livello e il risultato rimane fisso sullo 0-0 fino al quarto inning.
Pittari riesce a tenere a bada le mazze friulane fino a quando qualche svista difensiva E  buoni contatti degli attaccanti avversari rompono l'equilibrio creatosi e portano la partita sul 4 a 0. La reazione dei bresciani è immediata anche grazie a Parelló che riescie a portare a casa con una bella valida 2 punti.

Purtroppo le frecce nell'arco bresciano sono terminate e torna l'equilibrio sul match. Coletti fa rifiatare Pittari sul monte di lancio ma il copione è lo stesso, bel gioco e sano agonismo da entrambe le parti. Il monte avversario è molto preparato e non concede quasi nulla all'attacco bresciano che non riesce più a segnare fino al termine della partita. 6-2 è il risultato finale in favore dei Rangers che si confermano squadra compatta e solida e perfettamente in grado di iniziare l'anno prossimo un campionato di serie A.

I ragazzi bresciani hanno comunque dimostrato grandi doti contro una squadra al loro livello e più che il rammarico per la sconfitta vi è la gioia per una promozione sontuosa ottenuta con lavoro e sudore. 
La finale che si è poi disputata nel corso della serata ha visto i Rangers  vittoriosi sulla Fiorentina confermando il loro potenziale e chiudendo la stagione in bellezza.
I ragazzi di Gorrin tornano a casa con la testa alta sapendo di aver disputato un anno indimenticabile grazie anche al pubblico che li ha sostenuti tutto lanno e anche oggi a Firenze.

Il capitale umano è presente, la voglia di vincere anche, ora bisogna attendere solo qualche mese per vedere se questa stagione gloriosa è stata un buon trampolino di lancio per riportare in auge il baseball a Brescia.

Nonostante gli appuntamenti ufficiali, dopo le Final Four, siano terminati, l'Ecotherm CUS Brescia invita appassionati, tifosi, amici, curiosi a partecipare domenica 12 ottobre dalle 10 sul diamante di Via Branze al primo Baseball Day.

Il programma della giornata si prevede ricco ed intenso con un must: celebrare un movimento che sta diventando realtà in una cornice stupenda come la città di Brescia.

Lisandro Corba e Danny Gorrin intenti a seguire il match

 

PDFStampaE-mail

ECOTHERM: SERIE A DOPO 8 ANNI!

Ultimo aggiornamento 29 Settembre 2014 Scritto da Marco Pellegrini 29 Settembre 2014

Prati raccoglie la rimbalzante, lancia in prima.....

Finisce così un weekend interminabile con la tanto cercata vittoria che ha permesso all'Ecotherm di centrare il primo obiettivo della stagione, ovvero la promozione in serie A che all'ombra del cidneo mancava dal lontano 2006.

Forse appagati dal weekend precedente e arrivati in terra siciliana con la convinzione di aver vita facile, i bresciani si sono trovati difronte una squadra totalmente diversa da quella affrontata nelle due partite casalinghe galvanizzata dal tifo, spesso irrispettoso e non degno di un incontro di baseball, dei tifosi di casa giunti numerosi per sostenere i propri beniamini.

Gara 3, ovvero la gara del sabato pomeriggio, risulterà essere, a fine serie, quella più entusiasmante ed avvincente sia sotto l'aspetto tecnico che del risultato finale. Finisce infatti 5-4 per i padroni di casa che sono riusciti a capitalizzare al meglio gli errori commessi dai ragazzi bianco blu.

Archiviata gara 3 l'indomani le due compagini si trovano per gara 4 ed ancora una volta ad avere la meglio sono i siciliani con il netto punteggio di 15-7.

Nella quarta e quinta ripresa gli etnei, complici alcuni errori della difesa bresciana e un calo dei lanciatori, riescono a segnare tutti e quindici i punti dell'incontro riuscendo a pareggiare una serie che fino a quel momento era stata in mano all'Ecotherm.

Nonostante le due sconfitte i ragazzi di coach Gorrin riescono a recuperare  energia, forza e grinta che permettono di concentrarsi  al meglio per affrontare l'ultima decisiva sfida dell'anno.

La palla del partente viene affidata al veterano sempreverde Corba che nelle occasioni importanti non manca mai l'appuntamento.

Ecotherm parte subito forte sin dalla prima ripresa riuscendo a segnare un punto, nella seconda a segnarne un altro ma è al quarto inning l'allungo decisivo.

I bianco blu riescono a cogliere uno dei rari cali del lanciatore avversario e così, complice due colpiti, una base ball e due valide, segnano ben quattro punti fondamentali per l'esito finale dell'incontro.

Corba intanto continua a giocare la sua partita calmo e rilassato ma al tempo stesso cinico come se in palio non ci fosse la promozione.

Gli out scivolano via, le riprese passano maturando così negli animi e nei cuori dei giovani ragazzi bresciani la convinzione di poter coronare quel sogno lungo ben 9 mesi iniziato in una palestra e conclusosi sul diamante di Paternò.

Finalmente arriva il 27esimo out e la festa può avere inizio!

Un urlo liberatorio si leva dal Warriors field ed è quello dei bianco blu che sfogano la tensione accumulata nel weekend con un abbraccio collettivo che sancisce la fine di un capitolo e l'inizio di uno nuovo dal titolo Serie A.

Ora l'obiettivo è la Coppa Italia che verrà disputata a Firenze il 4 ottobre.

L'Ecotherm sarà opposta a Redipuglia, anch'essa neopromossa in Serie A, per l'accesso in finale che consegnerà, sempre nella giornata di sabato, la coppa nazionale.

Un doveroso ringraziamento va a tutti i tifosi che ci hanno supportato lungo il nostro splendido cammino, ai dirigenti che hanno coordinato al meglio la macchina CUS Brescia, ai coach Gorrin e Corba che hanno gestito al meglio gli atleti ed infine ai ragazzi stessi che nonostante la giovane età sono riusciti a centrare un obiettivo storico.

Per concludere mi sembra doveroso spendere due parole per un atleta bresciano, Hernan Parrotta, alla sua ultima stagione prima di appendere guanto e mazza al chiodo.

Hernan è giunto a Brescia nella stagione 2005, quella della promozione in A, come, apparentemente, uno dei tanti oriundi  ma ci si sbagliava.

Ragazzo dal cuore d'oro, sempre disponibile e grande condottiero dall'animo irascibile, ha dovuto attraversare periodi difficili nella sua carriera bresciana complici due gravi infortuni ma ne è sempre uscito vincitore, vincitore come nella sua ultima partita, come aveva chiesto ai suoi compagni di regalargli un'ultima gioia prima del ritiro.

Hernan oramai è uno di noi, un argentino che parla il dialetto bresciano e quindi non possiamo fare altro che dirti GRAZIE, grazie per tutto quello che ci hai dato.

Detto questo, sempre e solo FORZA BRESCIA!

 

   

Pagina 1 di 8